Cara aspirante “mamma di Mozart”,
mi rivolgo a te che fino ad oggi ti sei scontrata con gli insegnanti di musica ed i metodi didattici più disparati.

La maggior parte di questi docenti, per lo più di stampo accademico, ti avrà parlato diffusamente di quanto sia difficile, alla tenera età di tuo figlio, riuscire a fargli apprendere anche la più elementare nozione e ti avrà già propinato la famosa conclusione: “In casi del genere, non vi aspettate progressi immediati e tangibili! Ci vogliono anni prima che vostro figlio riesca ad accostarsi ai tasti di un pianoforte!”, proponendoti questo quadro tragico come una cosa del tutto NATURALE.

Eh sì, perché a questi insegnanti spesso basta sfoggiare il loro titolone accademico (come se bastasse l’abito a fare il monaco!), per sentirsi in diritto di sparare giudizi basati solo sull’età anagrafica dei loro malcapitati allievi, semplicemente per una loro incapacità od inesperienza.

E allora ti chiedi (e me lo chiedo anch’io quando mi capitano le stesse scene con i miei figli):

“E’ giusto che a mio figlio non sia data nemmeno una chance, ma debba aspettare 10 anni prima di poter fare un’esperienza così importane come quella musicale?

E’ giusto che mio figlio debba privarsi di questa gioia, solo perché l’insegnante è incapace di adottare un metodo diverso con lui, ma pretende di insegnare ad un bimbo di 4 anni con gli stessi metodi che usa per gli adulti?

E’ giusto tarpargli le ali solo perché l’insegnante al quale ti sei rivolto ha “deciso”(non si sa precisamente in base a quale analisi) che non è ancora il momento giusto?”

Ti do una prima buona notizia: non sei tu quello “strano”!

E non è tutto!
Te ne do anche una seconda!

Non è una cosa NATURALE che un bimbo di 4 anni non possa approcciare in maniera soddisfacente alla musica od ottenere risultati immediati e tangibili.

Se tanti bimbi riescono a leggere le note, ad apprendere le basi della ritmica, a suonare da soli ed insieme ad altri strumenti NON è perché sono rarissime reincarnazioni di Mozart, MA perché sono seguiti con metodi didattici efficaci per il loro apprendimento.

E’ ovvio infatti che non si possa pretendere di insegnare ad un bimbo di 4 anni con le stesse tecniche che si adotterebbero per parlare ad un adulto.

Ma questo evidentemente non è ovvio per tutti…

Ed ecco che nascono i disastri.
Ecco che ai bimbi viene richiesto più di quello che possono ottenere gradualmente con le loro capacità.
Ed ecco che si creano tutti i traumi del caso.
E i vostri figli odieranno per sempre la musica.
Irrecuperabile.
Finita.

In realtà, per evitare questo disastro sarebbe bastato non fermarsi al primo insegnante incompetente, ma cercare l’insegnante ed il metodo più giusto.

Ma, ancora una volta, non sei tu quello strano!

La cattiva notizia è infatti che questi metodi e queste “regole” (che come vedrai, se seguirai il mio corso, possono essere tranquillamente spiegate in un paio di lezioni) questi “professoroni” non te le spiegano.

E mi rivolgo a te, perché so QUANTO sia difficile reperire notizie e spiegazioni riguardo questo argomento sia nelle scuole di musica che brulicano ad ogni angolo di strada, sia nei manuali (ne esistono davvero troppi ed uno più dispersivo dell’altro) sia in generale su Internet, che è come al solito un enorme calderone in cui è fin troppo facile perdersi.

Ma il vero dramma forse è sapere COSA cercare esattamente in questi insegnanti, su questi libri e su questi siti internet.

Facciamo quindi un po’ di chiarezza.

Inizio subito col rassicurarti che, se per caso ci stavi pensando, a ben poco ti serviranno i manuali chilometrici esistenti attualmente sulla didattica musicale infantile, per 2 motivi:

1. Questi manuali sono concepiti per illustrare tutto lo scibile possibile sulla didattica, risultando dei “mattoni”, prolissi ma soprattutto inefficaci.

2. Tali manuali, anche i più estesi, non sono sufficienti per imparare la musica.

Perchè?
Il motivo è facile da intuire: la musica è un’azione pratica, consiste nell’esercizio, nell’ascolto e nella messa in pratica di quello che si è appreso a livello teorico.

Ciò che realmente occorre a tuo figlio non sarà un libro a spiegartelo, che anzi rimarrà sostanzialmente muto: se potessimo semplicemente leggere un libro per imparare a suonare uno strumento, saremmo tutti musicisti dalla seconda elementare.

Quindi, te la ricapitolo in due parole sincere:

acquistarli sarà uno spreco di soldi e leggerli uno spreco di tempo.

Punto.

Ti faccio un esempio: per imparare a cantare o ad andare a ritmo, l’UNICA via da seguire è ascoltare, imitare e farsi ascoltare da un orecchio esterno per avere la conferma di aver beccato davvero il ritmo giusto e l’intonazione giusta.

Va da sè che tutti questi step di esercitazione pratica siano impossibili da affidare ad un manuale scritto o ad un video-demo su YouTube.

Infatti, scartata a questo punto la possibilità di imparare grazie ad un manuale, se mentre stai leggendo pensi che un video su YouTube possa essere la soluzione, stai dimenticando che il video non ti correggerà gli errori che naturalmente tutti compiamo quando stiamo imparando qualcosa di nuovo.

E da soli, specie con un orecchio poco esperto e per nulla allenato, non è affatto facile accorgersene, anzi, il rischio di “deviare” l’orecchio è molto alto, soprattutto le prime volte che ci si cimenta.

E questo posso dirlo davvero per esperienza, una brutta esperienza purtroppo, che mi vede non di rado costretto a correggere l’orecchio di allievi che sono già state vittime di un metodo sbagliato.

Quando mi capitano casi del genere, ti assicuro che è davvero difficile.

Ho calcolato che questi studenti impiegano esattamente il doppio del tempo a correggersi ed imparare a leggere la musica e suonare correttamente, rispetto a chi arriva da me partendo da zero.
Ma ci riusciamo sempre e senza disperarci.

Questo te lo garantisco io e puoi leggerlo dalle testimonianze di tutte le mamme come te, che nei soli primi due mesi hanno visto i propri figli fare passi da giganti, ben superiori alle aspettative iniziali. (→ https://www.facebook.com/pg/PianoFlash/reviews/?referrer=page_recommendations_see_all&ref=page_internal )

Ma di questo ti parlerò più avanti.

Quello che ci tengo a chiarirti ora è perchè un bravo insegnante non potrà mai essere sostituito da nessun video o manuale, seppur ben fatto.

La presenza di un insegnante esperto, come potrai ben immaginare, andrà a:

1. accelerare i tempi di apprendimento:

un insegnante abituato ad insegnare a bimbi di questa fascia di età, con queste esigenze, saprà su cosa è più importante concentrarsi e cosa invece non è assolutamente utile, ma anzi dannoso ai fini dell’apprendimento, senza scoraggianti perdite tempo.

2. accelerare i tempi di assimilazione e risultato: un insegnante allenato saprà dirti esattamente se il bimbo sta sbagliando, dove sta commettendo errori e come risolvere subito: SOLO in questo modo si può correggere velocemente ed efficacemente un errore, che magari (anzi sicuramente, in alcuni casi che ti spiegherò a lezione) nemmeno avevi notato.

E che cosa desidera di più un bimbo entusiasta e pieno di voglia di mettersi subito all’opera che accelerare tutti i tempi, senza rinunciare alla qualità dell’apprendimento e del risultato?

Ecco che arrivo a noi.

Eh sì, perché noi di Baby PianoFlash abbiamo creato un Corso che risponde a tutte le esigenze dei nostri bimbi, tagliato su misura per loro, impostando loro una base di ritmica, solfeggio ed armonia in solo poco più di 11 settimane, che gli resterà per sempre.

Ecco che posso finalmente presentarti il Corso Base di Baby PianoFlash in 11 lezioni.

Ed ora mi chiederai:

“Quanto mi potrà mai costare un corso che mi risolve l’esperienza musicale di mio figlio per sempre ed in solo poco più di 11 ore??”

Ed ecco che arrivo alla “figata” finale che abbiamo pensato ESCLUSIVAMENTE per questo gruppo:

il Corso Base di Baby Piano Flash,
che in meno di 2 mesi fonda le basi di armonia, ritmica e solfeggio valide per sempre,
quindi in sole 11 (undici) ore,
+ tutto il materiale GRATIS, sia teorico sia foto sia video, che ti sarà fornito a lezione e che ti renderà autonomo (anche quando vorrai essere TU a seguire tuo figlio nel suo percorso musicale!)
ti costerà solo 97 euro!

…te l’avevo detto che era una figata!;)

E tutto questo perchè il nostro più grande intento è quello di rendere la conoscenza della musica pienamente accessibile a TUTTI e di sfatare il “mito” che sia una cosa impossibile da imparare in tenera età, ma che anzi questa sia l’età migliore per farlo!
E questo possono confermarvelo tutti i miei allievi, che si sono fidati dei miei consigli: Leonardo, Elisa, Emanuele, Matteo, Dario, Fabio e tanti altri che qui non vi cito sennò non la finiamo più!

In questo corso NON troverai:

➢ I soliti consigli inefficaci e generici,
➢ Insegnanti improvvisati e privi di reali competenze didattiche,
➢ Scappatoie che non ti lasciano reali conoscenze e ti illudono di aver dato un reale insegnamento a tuo figlio!
• Le lezioni saranno a cadenza settimanale ed ognuna delle 11 lezioni avrà la durata di un’ora.

Trattandosi di lezioni di gruppo (con classi di massimo 8 allievi), da OGGI stiamo ufficialmente raccogliendo le adesioni, anche per organizzare i tempi ed i luoghi degli incontri.

La location che ci ospiterà sarà l’asilo nido “Un Amore di Famiglia”, una scuola all’avanguardia dove peraltro insegno già ai miei cuccioli.

Per questo, se anche tu vuoi smettere di privare il tuo piccolo talento della possibilità di esprimersi in musica e vuoi regalare a tuo figlio un’esperienza artistica
indimenticabile, per la quale ti ringrazierà per tutta la vita, ma giustamente non vuoi perdere tempo e sbattere la testa magari con insegnanti incompetenti che ti fossilizzano su cose che non occorrono realmente (e magari nemmeno lo sai),

tutto quello che devi fare è prenotare il tuo posto!

Il Corso partirà ad inizio Gennaio, al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

***Per effettuare la pre-iscrizione al Corso e garantirti il posto, ti basta contattarmi in privato oppure scrivere al 3385480501, ENTRO il giorno 29 Dicembre 2018.

Per tutti gli interessati a partecipare al corso sarà creato un gruppo apposito, per cui è bene segnalare il proprio interesse, per non rischiare di rimanere fuori.

La pre-iscrizione è ovviamente gratuita e non vincolante.

***Per tutte le info relative al Corso e per conoscere i costi, iscriviti e visita il gruppo qui → https://www.facebook.com/groups/1090265547777434/

Ti aspetto per far sì che, da oggi in poi, la musica sia solo una scoperta positiva, di arricchimento e non di noia e trauma per i “nostri” piccoli talenti!

A presto,
Riccardo.